Master

Offerta formativa attuale

Master in Farmacovigilanza e Discipline regolatorie del farmaco (II Livello)
Obiettivi formativi:

I farmaci sono elementi essenziali nel mantenimento dello stato di salute delle popolazioni e il loro beneficio è indubbio, tuttavia nessun farmaco è esente da rischi ed è quindi necessario continuare costantemente a sorvegliare i farmaci immessi sul mercato per meglio definire il loro profilo di tollerabilità. Queste attività vanno sotto il nome di farmacovigilanza e ormai da decenni sono regolate da norme e leggi europee e nazionali.
La conoscenza di tutti i complessi aspetti della farmacovigilanza, da quelli scientifici a quelli normativi rappresenta uno dei contenuti generali del Master.
Altro contenuto generale è rappresentato dalla conoscenza delle attività regolatorie che regolano il mondo del farmaco, dalle procedure precedenti alla sua immissione in commercio a quelle successive, procedure complesse che impegnano Industria Farmaceutica e autorità Regolatorie ad una continua attività. Infine un ulteriore contenuto generale del Master è rappresentato dalla conoscenza del vasto mondo dell'informazione sul farmaco e della comunicazione del rischio da farmaci, attività che viene svolta prevalentemente in modalità e-learning.


Funzioni occupazionali previste:
Responsabile di farmacovigilanza nelle Industrie Farmaceutiche, nelle Aziende Sanitarie Locali, nelle Aziende Ospedaliere o negli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico;
addetto alle attività regolatorie nell’ambito dell’Industria Farmaceutica;
Agenzia Italiana del Farmaco; Agenzie regolatorie europee ed extra-europee;
WHO Uppsala Monitoring Centre;
Consulente scientifico per giornali, riviste e altri media;
Informatore scientifico del farmaco.

  Spazio e-Learning del Corso (2017/18)

Roberto Leone, direttore del Master

Master in Imaging oncologico epatobiliopancreatico (II Livello)
Il corso di master è finalizzato alla formazione teorica e pratica all’utilizzo delle metodiche imaging per la diagnosi della patologia oncologica epatobiliopancreatica. Il corso è rivolto agli specialisti Radiologi che vogliano approfondire le proprie conoscenze in tale settore. L’obiettivo specifico del corso è quello di formare uno specialista sull'imaging oncologico epatobiliopancreatico che sappia sfruttare le metodiche di imaging per la identificazione, la caratterizzazione e la stadiazione delle neoplasie e conosca appieno l’utilizzo delle metodiche interventistiche sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico nella gestione dei pazienti affetti da patologia oncologica del distretto epatobiliopancreatico, utilizzando competenze e tecnologie dedicate. La diffusione sul territorio delle specifiche competenze contribuirà all’incremento delle diagnosi nelle diverse sedi per quei pazienti che quindi afferiranno in tempi più rapidi alle strutture di riferimento.
 
Master in Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni (I Livello)
Dall'analisi degli sbocchi professionali dei diplomati (più di 50 negli ultimi 3 anni), dalle consultazioni avute con i responsabili di società di ambito sportivo e di dirigenti scolastici e del sistema sociale che collaborano con il master e dai dati ISTAT sulla crescente domanda di servizi per l’infanzia (Rapporto annuale ISTAT 2014), risulta che le maggiori richieste di formazione specifica per la promozione dello sviluppo motorio nell’infanzia provengono da:
1- sistema scolastico (pubblico e privato) (classificazione ISTAT CP2011 2.6.4.2);
2- sistema sportivo (CP2011 3.4.2.5 e 3.4.2.4);
3- ambito sempre più diffuso dell’offerta di attività ludico-motorie in ambito sociale e turistico (CP2011 3.4.5.1 e 5.4.4.2). Il master offre accesso a tali professioni grazie alle competenze scientifiche e operative che trasmette, all’esperienza progettuale e realizzativa pratica svolta nel mondo del lavoro con project work e stages e per l’ambito scolastico 1 punto nelle graduatorie a termine.
Gli obiettivi formativi che si intendono raggiungere attraverso il Master in “Infanzia e movimento: lo sviluppo da 0 a 6 anni” sono:
• 1. Acquisizione al termine del percorso di studio di competenze esperte, nella promozione, progettazione e realizzazione innovativa di attività fisica per l’infanzia, nel coordinamento di gruppi di lavoro, nella comunicazione, nella creazione di nuovi ambienti di apprendimento motorio.
• 2. Acquisizione di competenze esperte nell’organizzazione di eventi di ogni tipo, pubblici e privati, per la promozione dell’attività fisica nell’infanzia. Sviluppo di competenze di progettazione, proposizione, gestione, coordinamento di attività motorie per lo sviluppo di competenze motorie, cognitive e salute, secondo le evidenze scientifiche internazionali e le linee guida internazionali sulla salute, con progetti adattati ai diversi contesti e committenti.
• 3. Acquisizione di competenze per realizzare semplici ricerche scientifiche nell’ambito dello sviluppo motorio con conoscenza di metodologie qualitative e quantitative e competenze di valutazione delle attività motorie in ambito didattico.
• 4. Acquisizione di competenze nell’utilizzo di strumenti di osservazione standardizzati internazionale e di costruzione di propri strumenti per osservare e misurare capacità/attività motorie nell’infanzia.
• 5. Acquisizione di competenze collaborative con tutti gli attori coinvolti nelle attività motorie nell’infanzia. Si fa presente che il Master è già attivo da 6 edizioni e nel 2018-19 sarà alla settima edizione. Alcune unità di apprendimento costituiranno CP di nuova attivazione.

 

Guido Francesco Fumagalli, direttore del Master

Master in Infermiere specialista nella sorveglianza epidemiologica e controllo delle infezioni correlate all'assistenza sanitaria (ICAS) - (I Livello)
Il Master si propone di sviluppare competenze specifiche rivolte alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni correlate all'assistenza, preparando un professionista in grado di collaborare in un gruppo multidisciplinare all’interno di Dipartimenti, Unità Operative, Direzioni Mediche di Aziende Socio-Sanitarie pubbliche e private, Comitati per le infezioni ospedaliere e strutture di lungodegenza.
Seguendo le raccomandazioni del Consiglio Europeo del 2009 e del Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ECDC, l’infermiere specialista nella Sorveglianza Epidemiologica e Controllo delle Infezioni Correlate all'Assistenza Sanitaria può partecipare a programmi di sorveglianza nelle aree più a rischio (chirurgie e terapia intensiva), può contribuire negli studi di prevalenza sulle infezioni correlate all’assistenza negli ospedali per acuti e nelle strutture residenziali per anziani e può svolgere azioni educative mirate alla prevenzione delle infezioni.
In particolare questo Master si propone di formare infermieri in grado di:
• Partecipare all’identificazione del rischio infettivo nei contesti sanitari e sociosanitari (pubblici e privati);
• Pianificare, gestire e valutare gli interventi di prevenzione, controllo, sorveglianza del rischio infettivo in integrazione con team multi-professionali;
• Collaborare a indagini epidemiologiche (indagini di prevalenza, eventi cluster, audit negli eventi avversi/eventi sentinella);
• Analizzare e diffondere i risultati provenienti da indagini epidemiologiche e dalle attività di sorveglianza delle ICPA;
• Promuovere l'elaborazione di protocolli e linee guida aziendali basati sulle evidenze scientifiche e collaborare negli interventi di Health Tecnology Assessment;
• Garantire attività di supervisione, consulenza, formazione per trasferire le evidenze di ricerca alla pratica assistenziale e migliorare la qualità e la sicurezza degli interventi;
• Attivare cambiamenti nei processi assistenziali;
• Promuovere la cultura della sicurezza dell'utente, del caregiver e dell'operatore;
• Collaborare a processi di outsourcing e acquisizione di nuovi dispositivi/tecnologie;
• Partecipare a progetti di ricerca nazionali ed internazionali;
• Adottare strategie di autoapprendimento e aggiornamento delle proprie conoscenze e competenze specialistiche.
Master in Leadership per funzioni di coordinamento avanzate delle professioni sanitarie (I Livello)
Le competenze acquisite potranno essere utilizzate direttamente nelle organizzazioni sanitarie di appartenenza e/o nelle organizzazioni sanitarie che necessitano di professionisti per lo sviluppo di modelli organizzativi di aree e dipartimentali a forte valenza multi professionale.

OBBIETTIVI FORMATIVI:
Area delle relazioni:
-Costruire relazioni collaborative con il personale, i pari, altri professionisti, e direttori;
-Attivare strategie di facilitazione delle comunicazioni e di integrazione tra servizi e tra professioni.
Area specifica per i servizi assistenziali e sanitari:
-Rilevare e valutare criticamente l’evoluzione dei bisogni assistenziali e percorsi di cura orientati alla rete territoriale;
-Collaborare nel definire i servizi sanitari necessari ai pazienti e le politiche sanitarie;
-Orientare, favorire e verificare la compliance dei gruppi all’innovazione, e a standard di buona pratica;
-Progettare e dirigere i programmi di miglioramento della qualità assistenziale, della sicurezza e di risk management;
-Facilitare ed incoraggiare iniziative di ricerca dipartimentali e territoriali.
Area della Leadership:
-Adottare stili manageriali supportivi per sostenere i collaboratori nella conduzione di progetti, nell’insegnamento e nella supervisione, nella negoziazione, nella risoluzione di conflitti e nel counselling.
Area della gestione delle risorse umane, finanziarie e strutturali:
-Pianificare, dirigere e gestire il budget in relazione agli obiettivi ed alle politiche assistenziali/sanitarie;
-Applicare problem solving e il decision making nella gestione delle attività;
-Identificare future abilità/competenze necessarie per garantire l’eccellenza, nuove riorganizzazioni o nuovi servizi;
-Attivare e condividere politiche e strategie orientate al benessere lavorativo e a valorizzare le diversità;
-Attivare condividere politiche orientate all’appropriatezza e alla valutazione degli esiti.

 
Master in Scienze Medico Forensi (I Livello)
Obiettivi generali: Sviluppare la consapevolezza dei problemi in corso e in via di sviluppo nelle scienze forensi mediche in tutto il mondo e sviluppare le competenze analitiche, decisionali e comunicative dello studente insieme a autosufficienza, responsabilità, integrità e auto-consapevolezza decisionale. Incoraggiare e consentire allo studente di intraprendere un lavoro investigativo e pratico sostanziale a livello post-laurea. Sviluppare la capacità dello studente di pensare, scrivere e parlare in modo efficace e creativo secondo la pratica forense. Offrire strumenti innovativi e duttili nella ricerca di lavoro qualificato o nella progressione di carriera nelle diverse professioni forensi sia nel settore pubblico che privato. Assistere lo studente nello sviluppo di capacità di leadership che possano essere impiegate per arrivare a soluzioni e per risolvere casi difficili attraverso l'analisi critica e un approccio scientifico. Preparare lo studente per una carriera nelle scienze mediche forensi e nelle scienze affini stabilendo una base di apprendimento e lo sviluppo permanente delle conoscenze. Obiettivi specifici: Fornire conoscenza teorica non priva di fondamenti nell'esperienza delle scienze mediche forensi. Fornire una comprensione dei protocolli internazionali concordati in procedure investigative singole. Formare gli studenti per essere in grado di valutare criticamente e interpretare autonomamente le prove mediche e scientifiche in ambito forense. Formare gli studenti su come presentare le prove di esperti in tribunale e nei contesti di contenzioso amministrativo. Fornire le basi e i principi etici e bioetici che informano la scienza medica forense e la sua applicazione nei più vari contesti.
Il programma si offre ad una platea internazionale ove la preparazione in scienze medico forensi può essere utilizzata a vari livelli, a seconda delle diverse giurisdizioni, sia nell'ambito medico legale che nell'ambito della medicina pubblica e dell'organizzazione sanitaria. Altri sbocchi riguardano più propriamente le scienze forensi quali la medicina forense, la chimica e la genetica forense nelle loro applicazioni sia presso organi di polizia che nell'ambito della professione forense e nell'esercizio della pubblica accusa. Essendo il Master ad impronta generalista, le conoscenze derivanti dallo stesso potranno essere utilizzate anche in altri ambiti quali la sociologia, medicina carceraria e medicina delle dipendenze dove comunque importanti nuclei di conoscenza medico-forense sono di estrema importanza.
 
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Offerta Formativa