Promozione della salute ed assistenza di comunità (infermieri) (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01866
Crediti
5
Coordinatore
Albino Poli
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
Sanità pubblica 1 MED/42-IGIENE GENERALE E APPLICATA Lezioni 1° anno 2° semestre Albino Poli
Metodologia di intervento infermieristico nella comunità 2 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE Lezioni 1° anno 2° semestre Cinzia Vivori
Sociologia della famiglia e delle reti assistenziali 2 SPS/07-SOCIOLOGIA GENERALE Lezioni 1° anno 2° semestre Paola Di Nicola

Obiettivi formativi

Modulo: Metodologia di intervento infermieristico nella comunità
-------
1. Analizzare concetti e strategie di promozione della salute, educazione alla salute, educazione sanitaria, educazione terapeutica.
2. Approfondire i modelli e teorie che facilitano la modifica degli stili di vita nelle persone
3. Approfondire i costrutti fondamentali che regolano la motivazione e l’azione nel processo di cambiamento degli individui
4. Approfondire il modello PRECEDE-PROCEED per la pianificazione di interventi educativi
5. Analizzare i bisogni e strategie di educazione nelle persone con malattie croniche.
6. Sviluppare nelle aziende sanitarie strategie e condizioni organizzative che permettano la realizzazione di progetti educativi con la collaborazione degli infermieri


Modulo: Sanità pubblica
-------
Fornire gli elementi di comprensione della organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale.
Fornire gli elementi per comprendere le modalità di finanziamento delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende Ospedaliere.


Modulo: Sociologia della famiglia e delle reti assistenziali
-------
Il corso si pone l’obiettivo di analizzare il ruolo e la funzione della famiglia e delle reti sociali primarie (parentela, amicizia e vicinato) nella società complessa.

Programma

Modulo: Metodologia di intervento infermieristico nella comunità
-------
Aspetti psicosociali legati al concetto di salute e di benessere e la teoria della resilienza
1.2 Distinzione fra determinanti di salute fattori di rischio e fattori protettivi
1.3 L’empowerment come presupposto per la promozione della salute e del benessere
1.4 La misurazione dell’efficacia nella promozione della salute

2.1 Approcci basati sulle capacità di vita o life skills (OMS 1993)
2.2 La teoria dell’azione ragionata
2.3 Il modello degli stadi del cambiamento ( o transteoretico) di J. O. Prochaska e Di Clemente

3.1 Autoefficacia e comportamenti salutari
3.2 Teoria dello stile di attribuzione (health locus of control)
3.3 Il modello delle “Hardiness” (Kobasa 1979)
3.4 Strategie di coping

4.1 Diagnosi: sociale, epidemiologica, dei comportamenti e dell’ambiente, educativa e organizzativa, amministrativa e politica
4.2 Implementazione dell’intervento educativo
4.3 Valutazione di processo, d’impatto, di risultato

5.1 Bisogni educativi del malato cronico
5.2 Contenuti dell’educazione per il paziente e la sua famiglia
5.3 Tipologia di utenti cronici e specificità dei loro bisogni educativi
5.4 La definizione di un glossario comune
5.6 Approfondimento su alcuni aspetti della progettazione: la diagnosi educativa, il contratto educativo, il monitoraggio e la valutazione

6.1 La programmazione: presupposti teorici
6.2 Competenze dei leaders infermieristici per promuovere l’educazione nei diversi setting
6.3 Vantaggi e limiti nella realizzazione dei programmi educativi


Modulo: Sanità pubblica
-------
• Modelli di Sistemi sanitari
- Modello Bismark
- Modello Baveridge

• Nascita del Servizio Sanitario Nazionale:
- Testo unico delle leggi sanitarie
- Legge 833/78 di Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale
- DL 502/92 e 517/93: aziendalizzazione delle Unità Sanitarie Locali e delle Aziende Ospedaliere
- Legge 26.2.1999 e legge 10.8.2000: riforma delle professioni sanitarie


Modulo: Sociologia della famiglia e delle reti assistenziali
-------
La prospettiva fenomelogica (tipologia e quantità dei beni e servizi `prodotti’ dalla famiglia e dalle reti sociali primarie, ricostruzione del circuito della reciprocità e del dono, effetti delle reti sociali sulla salute-malattia-benessere ) sarà integrata da una introduzione all’approccio relazionale e al paradigma di rete nell’ambito della scienze sociologiche. Lo sviluppo del concetto teorico-empirico di `capitale sociale’ (inteso come insieme delle risorse prodotte dalle reti relazionali) consentirà di affrontare il tema delle reti sociali primarie in tutta la sua complessità.

Parole chiavi: Rete sociale primaria; Welfare mix; Care giver; Famiglia.

Modalità d'esame

Modulo: Metodologia di intervento infermieristico nella comunità
-------
Elaborato scritto su un progetto educativo.


Modulo: Sanità pubblica
-------
Esame scritto.


Modulo: Sociologia della famiglia e delle reti assistenziali
-------
Esame orale.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Comodo N. Manuale di Igiene. CAROCCI Editore.  
M. Persiani-M. D'Onghia Fondamenti di diritto della previdenza sociale (Edizione 2) Giappichelli 2018 9788892105232