Incarico per la consulenza e collaborazione tecnico-scientifica presso il CTMO – Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona: monitoraggio microbiologico ambientale di punti critici del reparto

Data inizio
1 gennaio 2004
Durata (mesi) 
72
Dipartimenti
Diagnostica e Sanità Pubblica
Responsabili (o referenti locali)
Poli Albino

Lo stato di immunodepressione che caratterizza i pazienti ricoverati presso i reparti di ematologia e i Centri di Trapianto di Midollo Osseo (CTMO) li espone al rischio di gravi patologie infettive. In particolare, diversi studi suggeriscono un’associazione fra la comparsa di episodi di aspergillosi in pazienti immunocompromessi e la concentrazione di spore di Aspergillus nell’aria.
L’WHO classifica gli ambienti che ospitano questi pazienti in “classe II” e suggerisce valori di contaminazione inferiori a 200 UFC/m3 come carica totale e contaminazione da Aspergilli al di sotto di 1 UFC/m3.
Nel periodo 2004 – 2010 è stata valutata la contaminazione microbica dell’aria e di alcune superfici del CTMO del Policlinico G.B. Rossi di Verona. Sono stati eseguiti prelievi sia nelle stanze di degenza, sia nei locali di uso comune all’interno del centro. I prelievi d’aria sono stati eseguiti con campionatore SAS. È stata valutata la microflora totale (batterica e fungina) e, mediante l’uso di terreni selettivi, la presenza di microrganismi appartenenti al genere Staphylococcus, Micrococcus, alle Enterobacteriaceae, alle Pseudomonadaceae e al genere Aspergillus.

Enti finanziatori:

Azienda ULSS 6 Vicenza - Regione Veneto
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Albino Poli
Professore ordinario
Silvia Sembeni
Tecnico-Amministrativo

Attività

Strutture