Analisi statistica delle conoscenze e atteggiamenti del personale ospedaliero sulla donazione e trapianto d'organi.

Data inizio
1 febbraio 2001
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Diagnostica e Sanità Pubblica
Responsabili (o referenti locali)
Verlato Giuseppe
Parole chiave
morte cerebrale, donazione d'organi, trapianto, personale sanitario

RAZIONALE: La disponibilità di organi è influenzata in modo determinante dall'attività e dall'atteggiamento degli operatori sanitari, che rivestono un ruolo chiave nel riconoscere e mantenere i potenziali donatori e nell'ottenere dai familiari il consenso al prelievo.
SCOPO: Valutare il grado di conoscenza e l'atteggiamento degli operatori sanitari di una grande Azienda Ospedaliera riguardo alla morte cerebrale, alla donazione e al trapianto di organi.
DISEGNO DELLO STUDIO: A 1793 dipendenti dell'Azienda Ospedaliera di Verona è stato somministrato un questionario anonimo contenente 29 domande sulle conoscenze, atteggiamenti, opinioni e motivazioni riguardo la morte cerebrale e i trapianti d'organo. La percentuale di risposta è stata del 74,8%.
RISULTATI: Attualmente è in corso l'elaborazione e l'interpretazione dei risultati.

Enti finanziatori:

Azienda Ospedaliera di Verona - Regione Veneto
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Giuseppe Verlato
Professore ordinario

Collaboratori esterni

Francesco Procaccio
Azienda Ospedaliera di Verona Transplant coordinator
Gaetano Trabucco
Azienda Ospedaliera di Verona Reparto di Neurologia Psicologo Clinico

Attività

Strutture