Management sanitario (2010/2011)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01766
Crediti
14
Coordinatore
Luigi Perbellini
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
MEDICINA DEL LAVORO 1 MED/44-MEDICINA DEL LAVORO 5°anno 1°semestre Luigi Perbellini
PSICOLOGIA DEL LAVORO 3 M-PSI/06-PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI 5°anno 1°semestre Laura Grigoletti
SOCIOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI 2 SPS/09-SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO 5°anno 1°semestre Alberto Zanutto
RICERCA APPLICATA AI MODELLI ORGANIZZATIVI E ASSISTENZIALI 2 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE 5°anno 1°semestre Alvisa Palese
MANAGEMENT INFERMIERISTICO 2 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE 5°anno 1°semestre Patrizia Taddia
MANAGEMENT OSTETRICO 1,5 MED/47-SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO-GINECOLOGICHE 5°anno 1°semestre Marina Carfagna
MANAGEMENT SANITARIO 2,5 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE 5°anno 1°semestre Daniele Salmaso

Obiettivi formativi

Modulo: PSICOLOGIA DEL LAVORO
-------
Il Corso intende fornire conoscenza dei fenomeni principali che caratterizzano il comportamento umano nelle strutture produttive nei sistemi sociali organizzati. Prevede anche una parte applicativa al fine di offrire ai partecipanti il “volto concreto” della disciplina


Modulo: SOCIOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI
-------
indicazioni durante le lezioni


Modulo: MANAGEMENT INFERMIERISTICO
-------
Lo studente al termine del corso sarà in grado di:
1. inferire sull’organizzazione dipartimentale;
2. analizzare un project in ambito assistenziale;
3. discutere le modalità di acquisizione e valutazione delle risorse umane;
4. dibattere sulle modalità di misurazione della complessità assistenziale;
5. definire la dotazione di personale infermieristico.


Modulo: MANAGEMENT OSTETRICO
-------
1. Analizzare concetti e strategie di promozione della salute, educazione alla salute, educazione sanitaria, educazione terapeutica;
2. Approfondire i modelli e teorie che facilitano la modifica degli stili di vita nelle persone;
3. Approfondire i costrutti fondamentali che regolano la motivazione e l’azione nel processo di cambiamento degli individui;
4. Approfondire il modello Precede-Proceed ( Green e Kreuter,1991) per la pianificazione di interventi educativi;
5. Sviluppare nelle aziende sanitarie strategie e condizioni organizzative che permettano la realizzazione di progetti educativi con la collaborazione delle ostetriche.


Modulo: MANAGEMENT SANITARIO
-------
Lo studente al termine del corso sarà in grado di:
1. inferire sull’organizzazione dipartimentale;
2. analizzare un project in ambito assistenziale;
3. discutere le modalità di acquisizione e valutazione delle risorse umane;
4. dibattere sulle modalità di misurazione della complessità assistenziale;
5. definire la dotazione di personale infermieristico.


Modulo: RICERCA APPLICATA AI MODELLI ORGANIZZATIVI E ASSISTENZIALI
-------
non pervenuto


Modulo: MEDICINA DEL LAVORO
-------
Fornire agli studenti un inquadramento delle nuove problematiche della Medicina del Lavoro e delle possibili strutturazioni del Servizi di Medicina del Lavoro nei paesi emergenti rispetto quelle presenti nei paesi industrializzati.

Programma

Modulo: PSICOLOGIA DEL LAVORO
-------
a) Cenni alla nascita ed evoluzione della Psicologia del Lavoro;
b) Aspetti psicologici e psicosociali collegati al lavoro;
c) La Psicologia del Lavoro applicata alle organizzazioni.


Modulo: SOCIOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI
-------
indicazioni durante le lezioni


Modulo: MANAGEMENT INFERMIERISTICO
-------
Il management , definizione e principi.
L’organizzazione dipartimentale
Il Project Management
Il Sistema di acquisizione delle risorse umane:
Il Sistema di valutazione:
Le Azioni gestionali per rendere magnetico il luogo di lavoro
Le Modalità di misurazione della complessità assistenziale
La Definizione della dotazione del personale infermieristico


Modulo: MANAGEMENT OSTETRICO
-------
Aspetti psicosociali legati al concetto di salute e di benessere e la teoria della resilienza
1.2 Distinzione fra determinanti di salute fattori di rischio e fattori protettivi;
1.3 L’empowerment come presupposto per la promozione della salute e del benessere;
1.4 La misurazione dell’efficacia nella promozione della salute;
1.5 Concetto e definizioni di resilienza:le fasi della resilienza (Nancy Palmer)

2.1 Le grandi dichiarazioni in tema di educazione alla salute:
• Conferenza Internazionale sull'Assistenza Sanitaria Primaria Alma-Ata, URSS, 6-12 settembre 1978;
• Prima Conferenza Internazionale sulla Promozione della Salute Ottawa, Canada, 7-21 novembre 1986;
• Seconda Conferenza Internazionale sulla Promozione della Salute - Adelaide, Australia, 5-9 aprile 1988;
• La salute delle donne conta: Conferenza sulla salute delle donne in Europa Centrale ed Orientale"; Vienna, Austria, 16-18 febbraio 1994.
• Health21: La salute per tutti nel 21° secolo (1998)

2.2 Modelli, approcci e livelli in educazione alla salute;
2.3 Approcci basati sulle capacità di vita o life skills (OMS 1993);
2.4 La teoria dell’azione ragionata
2.5 Il modello degli stadi del cambiamento ( o transteoretico) di J. O. Prochaska e Di Clemente

3.1 Autoefficacia e comportamenti salutari
3.2 Teoria dello stile di attribuzione (health locus of control)
3.3 Il modello delle “Hardiness” (Kobasa 1979)
3.4 Strategie di coping

4.1 Diagnosi: sociale, epidemiologica, dei comportamenti e dell’ambiente, educativa e organizzativa, amministrativa e politica
4.2 Come si fa un progetto di educazione alla salute:metodologie e strumenti.
4.3 La valutazione di processo, d’impatto, di risultato;
4.4 Gli strumenti della valutazione


5.1 Promozione della salute sessuale e riproduttiva
5.2 Promozione della salute materno infantile
5.3 Indicatori di salute per valutare l’efficacia e appropriatezza delle cure perinatali
5.4 L'ostetricia basata sulle prove di efficacia: Evidence-based obstetrics
5.5 Modelli di assistenza prenatale :manuale WHO “WHO Antenatal Care Randomized Trial: Manual for the Implementation of the New Model”
5.6 Standard OMS per l’assistenza perinatale “Standards for Maternal and Neonatal care” 2006
5.7 Organizzazione dell'offerta attiva della promozione della salute: i consultori
5.8 Il consultorio familiare nel Progetto Obiettivo Materno Infantile (POMI)
5.9 Requisiti e standard di fabbisogno indicativi per i consultori familiari


6.1 Il percorso della Maternità in Italia
6.2 Il Percorso nascita : Nascere oggi in Italia - Indagine conoscitiva sul percorso nascita,
2002
6.3.Promozione della salute perinatale e infantile: Progetto Finalizzato del Ministero della
Salute“Progetto 6 +1”
6.4 Raccomandazioni per l’assistenza alla madre in puerperio: modello assistenziale
dimissione precoce-protetta post partum.
6.5 Promozione dell'allattamento al seno, come manifestazione essenziale di sviluppo di competenze, secondo le raccomandazioni dell’Oms-Unicef
6.6 Popolazione immigrata:superare le disequità territoriali e sociali per l’accesso ai servizi di tutela materno infantile
6.7 Le mutilazioni genitali femminili nella popolazione immigrata


7.1 Organizzazione dell’offerta sul territorio attraverso le Unità territoriali di assistenza primaria e dei centri regionali di assistenza al bambino: l’assistenza domiciliare integrata,
7.2 Percorsi educativi: valutazione degli effetti dei corsi di accompagnamento alla nascita sulla salute della madre e del neonato.
7.3 La mortalità infantile e i suoi determinanti: morti improvvise nei primi due mesi di vita (SIDS),strategie educative e di sensibilizzazione.
7.4.Prevenzione dei tumori femminili e sperimentazione di modelli di offerta attiva delle misure di prevenzione.
7.5 Counselling ostetrico: proposte organizzative ed operative che associano all'intervento educativo nei diversi setting ,interventi specifici al fine esplorare l'eventuale esistenza di bisogni di salute insoddisfatti.
7.6 Esperienze di sperimentazione sul campo e valutazione di modelli prototipali di corsi di educazione sessuale nelle scuole e creazione di spazi adolescenti .

8.1 La programmazione: presupposti teorici
8.2 Competenze dei leaders ostetrici per promuovere l’educazione nei diversi setting
8.3 Vantaggi e limiti nella realizzazione dei programmi educativi


Modulo: MANAGEMENT SANITARIO
-------
Il management , definizione e principi.
L’organizzazione dipartimentale
Il Project Management
Il Sistema di acquisizione delle risorse umane:
Il Sistema di valutazione:
Le Azioni gestionali per rendere magnetico il luogo di lavoro
Le Modalità di misurazione della complessità assistenziale
La Definizione della dotazione del personale infermieristico


Modulo: RICERCA APPLICATA AI MODELLI ORGANIZZATIVI E ASSISTENZIALI
-------
non pervenuto


Modulo: MEDICINA DEL LAVORO
-------
Verrà discusso il significato dei Servizi di Medicina del Lavoro nei paesi emergenti ed in quelli già industrializzati in associazione ai possibili studi epidemiologici in questo campo. Verranno sottolineati i molteplici errori che vengono commessi negli studi di monitoraggio biologico dei soggetti a rischio. Le metodologie di misura dello stress in ambiente lavorativo completeranno il programma.

Modalità d'esame

Modulo: PSICOLOGIA DEL LAVORO
-------
L’esame prevede esame scritto + colloquio orale.
Prova scritta con domande a risposta multipla sui capitoli 3, 4, 5, 6, 7, 8 del manuale di G. Sarchielli Psicologia del Lavoro, Il Mulino, Bologna, 2008.
Prova orale: un testo a scelta tra quelli di approfondimento indicati in bibliografia.


Modulo: SOCIOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI
-------
esame orale


Modulo: MANAGEMENT INFERMIERISTICO
-------
Esame scritto e orale con domande applicative


Modulo: MANAGEMENT OSTETRICO
-------
• Elaborato scritto: progetto di promozione e educazione alla salute in area materno infantile.
• Colloquio orale : Illustrazione del progetto di promozione e educazione alla salute in area materno infantile e presentazione in power-point


Modulo: MANAGEMENT SANITARIO
-------
Esame scritto e orale con domande applicative


Modulo: RICERCA APPLICATA AI MODELLI ORGANIZZATIVI E ASSISTENZIALI
-------
non pervenuto


Modulo: MEDICINA DEL LAVORO
-------
Test a risposta multipla con colloqui orale

Offerta Formativa